Stéphane Mertens di nuovo su una Superbike

Stéphane Mertens di nuovo su una Superbike: “Quest’anno la Honda, l’anno prossimo la Ducati?”

Stéphane Mertens era al settimo cielo quando gli è stato annunciato che, per la decima edizione della manifestazione, le Superbike avrebbero fatto il loro ingresso ai Bikers’ Classics. Il belga è stato uno dei piloti più talentuosi durante i primi anni del World Superbike classificandosi secondo, subito dietro Fred Merkel, nel 1989. “Sarà un’ottima occasione per risalire su una Superbike a Francorchamps” dichiara Stéphane.
Stephane Mertens, uno dei migliori piloti belgi di ogni epoca, è un habitué dei Bikers’ Classics. “Giusto l’anno scorso ero alla guida della mia Yamaha TZ250” sorride. “Il fatto di vedere e far evolvere le Superbike sul circuito quest’anno è qualcosa di fantastico, soprattutto per me, che sono belga, e perché i miei anni migliori di competizione sono stati quelli del World Superbike. In più avrò qualche bella moto a disposizione per i Bikers’ Classics”.
Nel 1988, anno inaugurale del mondiale Superbike, Stéphane ha concluso quarto con una Bimota. Un anno dopo era su una Honda RC30 preparata da Dholda, a un passo dal diventare il primo belga a diventare campione del mondo di Superbike, data la grinta dimostrata fino alla fine nella lotta per il titolo. “Purtroppo, non ho avuto il titolo per sette punti” ricorda. “ Sono stato il pilota più veloce, ma per essere campione del mondo, bisogna essere sulla griglia a ogni corsa e nell’ultimissima gara non ci sono riuscito. Quell’anno è stato comunque meraviglioso: ho potuto correre con una moto fantastica, in una grande squadra diretta da Jean D’Hollander. Da un punto di vista umano, ma anche sportivo, quella stagione è stata grandiosa!”.
Dopo due anni di successi con la Dholda/Honda, Stéphane Mertens firma con Ducati. Resterà fedele al costruttore italiano fino alla sua uscita dal World Superbike alla fine della stagione 1994. Questo grandissimo e simpaticissimo pilota belga ha vinto non meno di 11 gare WSBK ed è salito 46 volte sul podio. Per il momento Stéphane non sa ancora con sicurezza quale moto piloterà ai Bikers’ Classics. “Purtroppo Jean non è più tra noi, ma suo figlio Mike, che è impegnato nella squadra, mi sta preparando una Dholda/RC30. Sembra promettente! Il mio vecchio meccanico Ducati, Enzo, ha la mia 888 del 1994 con la quale ho avuto un grave incidente a Philip Island, quando la mia moto ha preso fuoco sulla linea di partenza. Penso che quest’anno piloterò la Honda a Francorchamps e l’anno prossimo, forse, la Ducati! Ho dei bellissimi ricordi di entrambe le moto”.
Ora, all’età di 52 anni, Stéphane Mertens è impaziente di rincontrare alcuni dei suoi vecchi rivali ai Bikers’Classics 2012. “Sarà bello rivedere Fred Merkel, Raymond Roche e Fabrizio Pirovano. E questo ritrovo avverrà in un clima di certo più disteso rispetto al passato!”.
Spa-Francorchamps è la pista preferita di Stéphane Mertens. “Mi piacciono i circuiti veloci, anche se continuo a guidare sul circuito di Francorchamps più volte all’anno, ogni volta constato quanto sia difficile da affrontare” dichiara il vincitore delle 24h di Liegi nel 1989. Nel 1992, Mertens si è classificato secondo e quinto durante la tappa belga del World Superbike. “E stato Robbie Phills che mi ha superato durante la prima corsa. Da poco ho parlato con lui su Facebook. Sarebbe divertente vederlo di nuovo su una Kawasaki a Spa-Francorchamps”.
La decima edizione dei Bikers’Classics avrà luogo a Spa Francorchamps da venerdì 29 giugno a domenica 1 luglio 2012.